CONVERSIONI PATENTI ESTERE

Convertiamo patenti rilasciate da stati esteri convenzionati con l’Italia oltre a tutti gli stati membri della Comunità Europea.

Documentazione necessaria: 2 foto formato tessera, carta d’identità italiana, permesso di soggiorno (se cittadino extra U.E.), patente di guida estera e, se necessario, certificazione di autenticità rilasciata dal consolato.

Tempo di evasione: da 3 a 4 mesi.

Le patenti di stati extra U.E. (convertibili) sono convertibili fino a un massimo di 4 anni dall’acquisizione della prima residenza in Italia, se la richiesta di conversione viene presentata dopo più di 4 anni sarà necessario rifare gli esami.

Vi consigliamo di recarvi presso il nostro ufficio per una valutazione preventiva e una verifica dei documenti prima di iniziare la pratica di conversione.

PREZZO:  170 €

Attualmente la conversione è permessa a tutti i cittadini di:

  • Albania (fino al 25/12/2019)
  • Algeria
  • Argentina
  • Austria
  • Belgio
  • Bulgaria
  • Cipro
  • Croazia
  • Danimarca
  • El Salvador (fino al 19/09/2014)
  • Ecuador (fino al 12/03/2017)
  • Estonia
  • Filippine
  • Finlandia
  • Francia
  • Germania
  • Giappone
  • Gran Bretagna
  • Grecia
  • Irlanda
  • Islanda
  • Israele (fino al 10/11/2018)
  • Lettonia
  • Libano
  • Liechtenstein
  • Lituania
  • Lussemburgo
  • Macedonia
  • Malta
  • Marocco
  • Moldova
  • Norvegia
  • Paesi Bassi
  • Polonia
  • Portogallo
  • Principato di Monaco
  • Repubblica Ceca
  • Repubblica di Corea (Corea del Sud)
  • Repubblica Slovacca
  • Romania
  • San Marino
  • Serbia (fino al 8/04/2018)
  • Slovenia
  • Spagna
  • Sri Lanka (fino al 14/11/2016)
  • Svezia
  • Svizzera
  • Taiwan
  • Tunisia
  • Turchia
  • Ungheria
  • Uruguay (fino al 17/05/2020)

Fonte: Ministero delle infrastrutture e dei trasporti.  (http://www.mit.gov.it/mit/site.php?p=cm&o=vd&id=308)

PREZZI e INFO

icon-stats-bar-chart-white

Prezzo Servizio

170,00 €

icon-stats-bar-chart-white

Documentazione Necessaria

2 foto formato tessera, carta d’identità italiana, permesso di soggiorno (se cittadino extra U.E.), patente di guida estera e, se necessario, certificazione di autenticità rilasciata dal consolato.